4 Motivi Per Cui Il Tuo Aspirapolvere Ha Un Cattivo Odore

Perché L’aspirapolvere Ha Un Cattivo Odore?

Per rimuovere e fermare meglio un cattivo odore, capire da dove proviene è fondamentale. Ecco le quattro cause principali.

1. Peli Di Animali Domestici

Se possiedi un cane, un gatto o qualsiasi altro animale peloso, i loro peli potrebbero essere la causa principale dell’odore. Peli e peli di animali domestici sono rancidi fuori dal tuo aspirapolvere e trasporteranno l’odore all’interno del tuo dispositivo.

L’urina degli animali domestici può anche aggiungere un odore in più. Anche se è improbabile che tu aspiri la pipì del tuo animale domestico, il liquido potrebbe aderire ai peli e alla polvere dell’animale. Quindi, una volta passato l’aspirapolvere, la combinazione di urina secca e peli di animali domestici crea la migliore ricetta per un odore di muffa.

2. Accumulo Di Muffa

Se non possiedi un animale domestico, purtroppo non sei esente da aspirapolvere puzzolenti.

Le particelle di muffa possono essere trovate nei sacchetti sottovuoto e nei filtri. Lasciati incustoditi, creano quell’odore potente che potresti conoscere.

La muffa ha bisogno di umidità e umidità per crescere. Passare l’aspirapolvere su un tappeto umido potrebbe attirare queste particelle all’interno del dispositivo, portando l’odore a un livello superiore.

3. Cintura Bruciata

La tua cintura di aspirazione potrebbe anche essere la causa principale. La cintura è realizzata in gomma e la sua rotazione consente alla spazzola di rotolare, catturando capelli e altra sporcizia.

Le spazzole dell’aspirapolvere devono essere lavate regolarmente. Senza un’adeguata manutenzione, i capelli incastrati all’interno delle setole possono impedire alla spazzola di ruotare correttamente, danneggiando la gomma. La cintura può anche essere catturata sul pennello.

Le cinghie allungate e troppo usate producono un odore di plastica bruciata facilmente identificabile.

4. Polvere Eccessiva

La polvere non viene mai da sola. Quando passi l’aspirapolvere, altri detriti si uniscono alla corsa. Pertanto, se stai catturando cibo secco o macinato di caffè usato, tutti possono provocare un vuoto dall’odore forte.

Lasciare che troppa polvere si accumuli sul sacchetto della polvere o sul bidone della polvere alla fine avrà un impatto sulla salute del tuo aspirapolvere.

Come Rimuovere I Cattivi Odori Dell’aspirapolvere

Forse hai individuato l’origine del cattivo odore? Ecco le procedure più semplici ed efficaci per pulire il tuo apparato.

1. Svuotare I Sacchetti O Il Bidone Della Polvere

1 Svuotare i sacchetti o il bidone della polvere

Se il tuo aspirapolvere ha un sacchetto per la polvere, potresti prima sostituirlo. A volte, questo è sufficiente per riportare l’odore del tuo apparato sulla strada giusta.

Se invece il tuo dispositivo è dotato di un contenitore per la polvere, rimuovilo. Svuota il contenuto nella spazzatura e poi lavalo accuratamente con acqua e sapone caldo.

Si consiglia di includere un piccolo numero di aceto bianco o bicarbonato di sodio per uccidere la possibile muffa. Assicurati che ogni angolo e angolo sia lavato.

2. Pulire o sostituire i filtri

Con il passare del tempo, anche i filtri diventano polverosi e ingombranti. Se il filtro è lavabile, è sufficiente rimuovere la polvere e sciacquarlo sotto l’acqua fredda. Sciacquare il filtro finché l’acqua non scorre limpida.

Anche i filtri dall’aspetto pulito possono raccogliere una quantità impressionante di polvere. Quindi, non sorprenderti se questo processo richiede almeno cinque minuti. Successivamente, asciuga il filtro all’aria per 24 ore prima di riposizionarlo.

Nel caso in cui il filtro non sia lavabile, potrebbe essere il momento di sostituirlo. In linea di massima, i filtri del vuoto dovrebbero essere sostituiti almeno una volta ogni 12 mesi. Per un uso intenso o quando si hanno animali domestici, dovrebbe essere controllato ogni sei settimane.

3. Valuta i pennelli

Indipendentemente dal tipo di odore, le spazzole rotanti devono essere lavate almeno una o due volte l’anno. Utilizzati frequentemente per pulire tappeti e moquette, potrebbero raccogliere da soli una grande quantità di residui. Quindi, dare un’occhiata sotto l’attacco per la testa del pavimento può essere utile.

  • Assicurati che l’aspirapolvere sia scollegato.
  • Quando la spazzola è removibile, staccarla dall’attacco della testa a terra.
  • Usando le forbici, taglia con cura e rimuovi i peli rimasti incastrati nelle setole. Fare attenzione a non tagliare le setole stesse.
  • Lavare la spazzola con acqua e sapone. Se non è rimovibile ed è difficile da realizzare, spruzzare con acqua e aceto.
  • Asciugare il pennello all’aria per 24 ore.
  • Rimettilo solo quando è completamente asciutto.

4. Lavare Il Tubo

È facile sottovalutare la potenza del tubo quando si tratta di dispositivi maleodoranti. Il tubo è solo una delle primissime aree in cui lo sporco passa prima di raggiungere il filtro, il sacchetto della polvere o il bidone.

Piccole particelle spesso rimangono bloccate all’interno dello strato interno del tubo, quindi è probabile che anche i tubi flessibili si intasino. Nel corso degli anni possono arrugginirsi e creare un forte odore. Fortunatamente, tuttavia, pulire un tubo è un processo piuttosto semplice.

  • Staccare il tubo e posizionarlo su una superficie piana.
  • Per rimuovere eventuali avanzi, utilizzare il bastone di una scopa o un altro strumento di forma simile. Spingi fino a quando la congestione non viene rilasciata. Potresti anche riavere un calzino mancante.
  • Versa circa 10 cm di acqua calda nel lavandino.
  • Aggiungi due cucchiai di candeggina e un cucchiaio di detersivo per piatti normale. Al posto della candeggina si può usare anche bicarbonato di sodio o soda.
  • Metti il tubo nel lavandino. Sono spesso flessibili e dovrebbero adattarsi alla maggior parte dei lavelli.
  • Muovi il tubo in tondo per assicurarti che l’acqua scorra completamente attraverso e sopra l’intera parte del tubo.
  • Svuota il lavandino e posiziona il tubo sotto il rubinetto finché l’acqua non fuoriesce dall’estremità opposta.
  • Prima di rimontarlo, il tubo deve essere completamente asciugato. Si consiglia di appenderlo per 24-48 ore sopra una tenda da doccia o in un’area ben aerata.

Come Fermare I Cattivi Odori

Ora che abbiamo un aspirapolvere pulito, come possiamo dargli un odore fresco?

1. Bicarbonato Di Sodio

1 Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un trattamento antico ma ben noto, popolare per le sue proprietà detergenti. Questo materiale in polvere assorbirà alcuni odori sgradevoli.

In tutto lo spazio di questo sacchetto per la polvere, spargi qualche cucchiaino al chiuso. Se il tuo dispositivo include un cestino, spargilo semplicemente sulle pareti del cestino.

2. Oli Essenziali

1 Bicarbonato di sodio

Per un beneficio extra, si consiglia di aggiungere oli essenziali. La citronella o la camomilla sono famose per essere utili. Non solo creano un ottimo profumo per il tuo aspirapolvere, ma sono anche ottimi per combattere la muffa.

Inserire circa 30 gocce di oli essenziali in un flacone spray da 907 grammi. Riempilo con acqua e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Spruzzare delicatamente all’interno del bidone o della borsa. Non vogliamo inumidire troppo la regione, quindi alcuni schizzi possono fare e dovrebbero asciugare velocemente.

3. Cannella

Se preferisci usare una spezia della tua cucina, la cannella potrebbe essere una buona idea. Metti mezzo cucchiaio di cannella in polvere all’interno del cestino o del sacchetto della polvere.

La cannella è antibatterica e può ridurre la crescita di germi indesiderati. Come bonus, aggiungerà un piacevole aroma al tuo aspirapolvere.

4. Deodoranti commerciali

Sebbene i deodoranti commerciali rappresentino un investimento maggiore rispetto ai rimedi casalinghi, molti ne apprezzano l’efficacia. Emettono un buon odore quando passa l’aria.

Di solito sono disponibili in una varietà di profumi, quindi puoi scegliere il tuo preferito.

1 compressa, o cucchiaio, per contenitore o busta, dovrebbe essere sufficiente.

5. Cura Della Pulizia Regolare

Che tu stia cospargendo il bicarbonato di sodio o aggiungendo un deodorante industriale, la pulizia dell’aspirapolvere non dovrebbe essere discrezionale.

La manutenzione standard potrebbe essere il metodo più efficace per fermare gli odori sgradevoli. A seconda della frequenza con cui usi l’aspirapolvere, ti consigliamo di pulirlo completamente ogni tre-sei mesi. Se possiedi un animale domestico, potresti anche volerlo lavare ogni due mesi.

Lettura correlata

Lavaggio

Usati di frequente, la maggior parte degli aspirapolvere crea una sorta di odore sgradevole. Indagare da dove proviene questo odore è fondamentale per eliminarlo in modo efficiente. Dopo aver localizzato il problema, saprai dove concentrare la tua attenzione.

Quando viene riconosciuto un cattivo odore, devi prima pulire e neutralizzare l’odore. Solo così potrai usare un rimedio casalingo o commerciale per indurre una fragranza fresca e gradevole.

Speriamo che questi trucchi ti aiutino a mantenere il tuo aspirapolvere sano e profumato. Uno o più di questi rimedi ti attraggono? Ci piacerebbe leggere le vostre domande e osservazioni nell’area sottostante!